Brexit, il crollo peggiore della storia di Piazza Affari: -12,48%

1' di lettura

E' la prima volta che si registra un calo a doppia cifra, peggiore anche della crisi Lehman Brothers del 2008

Il crollo peggiore della storia di Piazza Affari arriva con la Brexit: l'indice Ftse Mib oggi ha perso il 12,48%. Il precedente record negativo, -8,24%, risale al 6 ottobre 2008, in piena crisi finanziaria dopo il crac di Lehman Brothers.
 


Il primo calo a doppia cifra
- L’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea ha colpito i mercati più forte dell’attacco alle Torri Gemelle che aveva portato l'indice S&P Mib (l'equivalente dell'attuale Ftse Mib) a perdere il 7,57% il giorno stesso dell’attentato, l’11 settembre 2001, e il 6,62% tre giorni dopo. Mai, fino a oggi, Piazza Affari aveva registrato un crollo a due cifre.

Leggi tutto