La crescita italiana accelera: nel primo trimestre Pil a +0,3%

1' di lettura

Nell'Eurozona il prodotto interno lordo nello stesso periodo è cresciuto dello 0,5%. A causa dei prezzi degli energetici peggiora intanto la deflazione

Nel primo trimestre del 2016 il Pil italiano è aumentato dello 0,3% rispetto al trimestre precedente e dell'1,0% nei confronti del primo trimestre del 2015.

Lo rende noto l'Istat in base alle stime preliminari. Si tratta di una lieve accelerazione rispetto al quarto trimestre 2015, chiusosi a +0,2% (dato rivisto al rialzo con la stima odierna).  Si tratta di una stima in linea con le previsioni degli analisti, che indicavano, in media, un aumento proprio dello 0,3%.  

 




L'Europa cresce dello 0,5% - Secondo le stime dell'Eurostat inoltre accelera la crescita nel primo trimestre: sia nella zona Euro che nell'Unione a 28 il Pil è aumentato dello 0,5%.

Su base annuale la crescita è stata rispettivamente di +1,5% e +1,7%.

 

Tra i Paesi della zona euro che accelerano di più ci sono Slovacchia (1,7%), Cipro (0,9%), Spagna e Lituania (0,8%), Germania (0,7%), Austria (0,6%), Francia (0,5%). In recessione Grecia (-0,4%), Lettonia (-0,1%), ferma l'Estonia (0%), basso il Portogallo (0,1%).

 




Deflazione a 0,5% - Sono invece in ribasso i dati sulla deflazione in Italia. Secondo l'Istat il dato per aprile si attesta allo 0,5%, mentre la stima preliminare era allo 0,4%. Su base mensile i prezzi scendono invece dello 0,1%. A livello tendenziale una diminuzione dei prezzi così consistente non si registrava da gennaio 2015 (-0,6%).

Leggi tutto