Apple perde l’esclusiva del marchio iPhone in Cina

1' di lettura

Una Corte di Pechino ha stabilito che la denominazione del celebre smartphone potrà essere usata anche da un produttore di pelletteria

Apple ha perso una battaglia legale in Cina sull'esclusiva della denominazione iPhone che ora potrà essere utilizzato anche da una società che produce portafogli e borse. Lo ha stabilito una sentenza della Corte municipale di Pechino, arrivata dopo una causa intentata anni fa da Cupertino contro la società cinese Xintong Tiandi Technology, che nel 2007 aveva registrato il marchio 'IPHONE' per prodotti di pelletteria e portafogli. L'iPhone è stato però commercializzato in Cina solo due anni dopo, nel 2009. Secondo la Corte, Apple non è riuscita a dimostrare che nell'anno di lancio dell'iPhone, il melafonino fosse un marchio famoso anche in Cina. Dunque l'azienda di pelletteria cinese potrà continuare a commercializzare borse, portafogli e custodie con lo stesso nome del famoso smartphone. 

 

La Cina è il secondo mercato di Apple - La società di Cupertino aveva intentato causa contro la Xintong Tiandi Technology nel 2012, la sentenza è arrivata a fine marzo. Ma Apple aveva presentato la stessa istanza già nel 2002, ma per computer e prodotti collegati. La Cina è il secondo più grande mercato mondiale per la Apple dopo gli Stati Uniti, anche se le vendite del primo trimestre nel paese sono scese del 26% rispetto all'anno precedente. Dopo la sentenza, il produttore di pelletteria ha diffuso un comunicato per festeggiare, sostenendo che si tratta di una vittoria del mercato libero e assicurando che il marchio ora “potrà fiorire lontano da Apple e arrivare all’apice”. 

 

 

Time elegge l'iPhone "dispositivo più influente di tutti i tempi" - La notizia arriva proprio nel giorno in cui il magazine Time ha incoronato l’iPhone come il dispositivo tecnologico più influente di tutti i tempi. Nella speciale classifica dei 50 gadget sono presenti ben cinque prodotti Apple (iPhone, Macintosh, iPod, iPad e iBook) e tanti altri prodotti cult come il Walkman di Sony, il Commodore 64, la tv Sony Trinitron del 1968, il Nokia 3210 ('bestseller' che ha venduto oltre 160 milioni di pezzi nel mondo), e il Motorola Dynatac 8000x, il primo cellulare portatile della storia datato 1984.

 

 

 

Leggi tutto