Trasporto pubblico, firmato il nuovo contratto di lavoro dopo 7 anni

1' di lettura

Dopo i negoziati, iniziati nel 2008, nella notte è stato trovato un accordo. Riguarda oltre 116 mila lavoratori: 100 euro l'aumento in busta paga

Accordo nella notte per il rinnovo del contratto nazionale del trasporto pubblico locale, scaduto da 7 anni. L'accordo, che arriva al termine della più lunga e complessa vertenza del settore e che interessa oltre 116 mila autoferrotranvieri, prevede, nella sua parte retributiva, una "una tantum" di 600 euro per il periodo gennaio 2012- ottobre 2015, pagabile in due tranche (a gennaio e aprile 2016). L'aumento in busta paga è di 100 euro.

 

 

 

 

A sottoscrivere l'accordo, che rinnova il contratto nazionale della categoria per il periodo 2015-2017, sono state le associazioni datoriali Asstra e Anav e i sindacati di categoria Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Faisa Cisal e Ugl Fna.

Leggi tutto