Mattarella firma la Legge di stabilità. Il testo passa al Senato

1' di lettura

Il presidente della Repubblica autorizza la presentazione della manovra in Parlamento. Martedì arriva in commissione Bilancio di Palazzo Madama. Paolo Romani (Fi) denuncia: "Arrivata in ritardo, fino ad oggi circolata una bozza senza cifre"

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha firmato la Legge di stabilità, autorizzandone la presentazione in Parlamento. Il testo è ora al Senato, dove comincerà il suo iter parlamentare. È quanto si apprende da fonti del Quirinale. Il testo approderà martedì in commissione Bilancio di Palazzo Madama.

Critiche da Forza Italia  - Polemiche sono state sollevate dal capogruppo di Forza Italia al Senato, Paolo Romani, che denuncia come il testo della legge sia arrivato "ben oltre la scadenza del 15 ottobre fissata dalla legge; ben dopo che sia stata approvata dal Consiglio dei ministri; ben dopo la discussione in  Europa: ben ultimo, quindi, il Parlamento a ricevere la legge più  importante di un governo e del Paese". Riguardo al testo circolato fino a questi giorni, Romani denuncia che "a circolare era una bozza, priva però delle parti essenziali di una legge di stabilità: le cifre!".

Leggi tutto