Facebook: ecco le opportunità per le piccole e medie imprese

1' di lettura

Il colosso Usa ha presentato a Milano, insieme a Confcommercio, il progetto per aiutare le pmi. Un business da 6 miliardi di dollari. Tra le storie di successo cresciute grazie al social network anche Tonki, una startup nata da una coppia di ventenni dopo un viaggio in autostop

Un amore inseguito con l'autostop e un'idea semplice, trasformata in realtà grazie al web. Così è nata Tonki, la startup italiana che vende online foto stampate su una cornice in cartone. Quella dei ventenni bresciani Ruggero Frigoli e Alessandra Renis, è una delle storie di successo con cui Facebook (in questi giorni al centro di polemiche dopo una sentenza delle Corte Ue) ha presentato insieme a Confcommercio “Boost your Business”, l'appuntamento per imparare a conoscere e gestire le risorse, le strategie e gli strumenti di marketing più efficaci messi a disposizione dal social network.

“Era il 2012 – racconta Ruggero – quando decido di fare una sorpresa alla mia ragazza che si era trasferita a Londra. Dopo il volo faccio un pezzo di strada in autostop scrivendo su un cartone la destinazione. Arrivato a casa di Alessandra, le regalo il cartone in ricordo dell'esperienza e lei ci attacca una nostra foto”. Da lì è nata l'idea di tornare a Brescia e permettere anche ad altre persone di stampare le proprie foto preferite. Un business che oggi dà lavoro a sei persone. Con esportazioni a livello globale e una sede produttiva anche in Canada. "Il primo anno - prosegue Ruggero - abbiamo fatturato 3-4 mila euro, il secondo 150 mila, il terzo mezzo milione di euro".

Come funziona Tonki



Nel caso di Tonki, Facebook è stato fondamentale per raggiungere nuovi clienti. I like e le condivisioni con cui gli iscritti riempiono ogni giorno le bacheche, infatti, servono anche a costruire un profilo di ogni singolo utente. Profilo a cui gli inserzionisti, in base agli interessi, possono essere sicuri di avvicinarsi. Sia che si tratti di una startup innovativa che del bar in periferia.

Ambasciatore delle potenzialità del social network, Marco Grossi, Head of Agency Small and Medium Business Emea Facebook: “Le Pmi non possono più prescindere – spiega – dal cogliere le opportunità offerte dal web e dall’innovazione tecnologica e digitale”. Proprio da uno studio, commissionato dal colosso californiano a Deloitte, emerge che nel 2014 Facebook ha generato solo nel nostro Paese un impatto economico pari a 6 miliardi di dollari e ha contribuito a creare 70.000 posti di lavoro.

Leggi tutto