Apple, ecco iPhone 6S e iPhone 6S Plus. E un iPad maggiorato

1' di lettura

L'azienda della Mela ha presentato due nuovi modelli di smartphone con processore e fotocamera più potenti e un nuovo tablet, più grande, pensato appositamente per le aziende e il business

 

Erano attesi e sono arrivati. iPhone 6S e iPhone 6 Plus, i due ultimi modelli dello smartphone di Apple, sono stati presentati il 9 settembre a San Francisco così come da settimane ripetevano i rumors sui media di tutto il mondo. Ma, e su questo c'erano più dubbi, sono giunti in buona compagnia. L’azienda fondata da Steve Jobs ha mostrato anche iPad Pro, un iPad maggiorato (12,9 pollici il display) rispetto a tutte le versioni precedenti e pensato specialmente per il mondo business, con tanto di pennino e tastiera. La lista degli annunci è stata completata da una nuova versione, più app-centrica, di Apple Tv e da nuovi modelli di Apple Watch di cui uno realizzato in collaborazione con Hermès, il colosso della moda.

 

I nuovi smartphone - Un processore più veloce, una fotocamera più potente e nuove funzionalità sul fronte dell’interazione e del video. I due nuovi modelli di smartphone Apple, che saranno disponibili in 13 Paesi (l’Italia non c’è) a partire dal 25 settembre, si presentano come sostanziali miglioramenti rispetto alle versioni precedenti a cominciare dal processore A9 con architettura rinnovata (“il chip più avanzato mai inserito in uno smartphone”, secondo Apple) e fotocamera da 12 megapixel. Sul fronte delle funzionalità iPhone 6S e iPhone 6S Plus possono vantare Live Photos, che permette di catturare anche i momenti immediatamente precedenti e seguenti uno scatto realizzando così delle specie di Gif ad alta definizione. Progressi annunciati anche nell’ambito dei video con il supporto della risoluzione a 4K.

 

 

Per quanto riguarda l’interfaccia utente, il salto in avanti rispetto ai predecessori è rappresentato da 3D Touch, ovvero un sistema che permette di impartire al telefono comandi regolando la pressione del dito sul display: un tocco lieve, per esempio, consente di osservare l’anteprima di un contenuto, un tocco più forte suggerisce al software di portarci dentro quel contenuto. Secondo Apple, questa innovazione dovrebbe rendere più agevole e veloce compiere le azioni più comuni come, appunto, controllare un’email o scattare un selfie.

 

Un grande iPad – L'altro grande annuncio della serata ha riguardato l'universo delle tavolette. Con una diagonale del display che misura 12,9 pollici, iPad Pro è una versione decisamente ampliata del tablet della Mela (712 grammi il peso, vale a dire leggermente più pesante dell'iPad originario). Equipaggiato con il processore A9X il dispositivo offre, secondo Apple, prestazioni paragonabili a quelle di un computer desktop. L’obiettivo, su questo la presentazione è stata molto chiara, è offrire un prodotto appetibile per le aziende. In questa direzione vanno anche l’introduzione di una tastiera fisica (sulla scia di quanto fatto da Microsoft con il suo tablet Surface) e di un pennino, oggetto in passato criticato da Steve Jobs. Anche le applicazioni testimoniano la vocazione business di iPad Pro: Microsoft ha realizzato una versione di Office apposta per il gadget (e rappresentanti dell’azienda di Redmond sono saliti pure sul palco). Lo stesso ha fatto Adobe con Photoshop, il programma per la grafica più diffuso del mondo. Con questa mossa Apple spera di rivitalizzare le vendite di iPad, in declino da alcuni trimestri a causa di tempi di sostituzione più lunghi di quelli preventivati. Il prezzo del dispositivo, che sarà disponibile da novembre, parte da 799 dollari (32 GB e WiFI) e arriva a 1.079 (128 GB e connessione cellulare). La tastiera e il pennino costeranno, rispettivamente, 169 e 99 dollari.  

 

 

Gli altri annunci - Apple ha inoltre presentato nuovi modelli del suo Apple Watch, uno dei quali realizzato in collaborazione con il colosso della moda Hermès e ha annunciato che le applicazioni sviluppate appositamente per il suo orologio intelligente sono arrivate a 10 mila. Il 16 settembre prossimo, inoltre, sarà disponibile la nuova versione del sistema operativo dello smartwatch della Mela. Nella stessa data sarà pronto per il download iOs 9, l’ultima versione del sistema operativo dell’azienda di Cupertino per iPhone, iPad e iPod Touch.

 

 

Novità, come previsto dai rumors, anche sul fronte della televisione. Apple ha presentato una versione rinnovata di Apple Tv incentrata su un nuovo sistema operativo, tvOS, che consente agli sviluppatori di programmare app pensate specificamente per il set top box della casa. Nuovo anche il telecomando, che ora ospita Siri, l’assistente virtuale di Apple, permettendo all’utente di effettuare la ricerca dei contenuti sul televisore anche attraverso comandi vocali.

Leggi tutto