Borse, impennata di Shanghai. Anche l'Europa in rialzo: Milano +3,39%

1' di lettura

Positivi i listini asiatici. A sostenere gli acquisti è la prospettiva sempre più concreta che la Federal Reserve, negli Usa, lasci i tassi di interesse invariati a settembre. Segno più anche per le piazze del Vecchio Continente

Dopo giorni di tensione, sedute positive per le Borse asiatiche ed europee. Shanghai chiude con un rialzo del 5,4% in seguito a una forte accelerazione nell'ultima ora di scambi. La seduta è stata comunque piuttosto volatile, con una breve fase in ribasso. Shenzhen, l'altra grande piazza della Cina continentale, termina la seduta con un progresso del 3,3% mentre Hong Kong chiude con un rialzo del 3,6%. Corrono anche le Borse europee dopo la battuta d'arresto di mercoledì. Piazza Affari ha chiuso la seduta con l'indice Ftse Mib a +3,39%.

 

Wall Street trascina così Asia ed Europa. A sostenere gli acquisti è la prospettiva sempre più concreta che la Federal Reserve lasci i tassi di interesse invariati a settembre, come ammesso dal presidente della Fed di New York, William Dudley, dettosi scettico sull'opportunità di un rialzo nel breve periodo.

Data ultima modifica 27 agosto 2015 ore 17:45

Leggi tutto