La radiografia delle smart city italiane

Credit: Italian Smart Cities
1' di lettura

Una piattaforma realizzata dall'Anci offre il primo catalogo dei progetti per le città intelligenti portati avanti dai comuni del nostro Paese. Più di 4 miliardi di investimenti che riguardano quasi 14 milioni di cittadini

1222 progetti, 4 miliardi e 400 milioni di investimenti che riguardano quasi 14 milioni di cittadini. La via italiana alle cosiddette città intelligenti, ovvero centri urbani più sostenibili e vivibili grazie alle tecnologie, passa per questi numeri. Sono quelli forniti da Italian Smart Cities, piattaforma messa a punto dall'Associazione nazionale dei comuni italiani (Anci) online dalla prima settimana di maggio. Il sito rappresenta il primo catalogo delle iniziative portate avanti in un ambito strategico per lo sviluppo dei territori su cui l'Unione europea ha da tempo deciso di puntare. Si va dal Decision Theather, il sistema di analisi e elaborazione che consentirà al Comune di Torino di prendere decisioni più informate sul futuro della città, alle isole ecologiche sperimentate nel centro di Terni. Dal miglioramento della gestione dell'acqua a Lecce alla metropolitana leggera di Cagliari. Per ogni singolo progetto è presente una scheda descrittiva e una valutazione sulla sua replicabilità.“L'obiettivo principale è quello di fornire un servizio ad amministratori e funzionari perché possano essere aggiornati su quanto si sta facendo e, eventualmente, adattare l'idea al proprio contesto”,  spiega Paolo Testa, responsabile dell'Osservatorio Nazionale Smart City di Anci che ha realizzato il sito.

Progetti smart city, le prime 10 città


Milano e Bari – Ma Italian Smart Cities fornisce anche dati di insieme che consentono di capire dove e come si cercano di sfruttare le tecnologie per migliorare la vivibilità delle città, Si scopre così che Milano è il comune che risulta più attivo su questo fronte con ben 81 progetti avviati, seguito da Torino (78) e Ferrara (57). Se dal computo delle iniziative si passa a quello dei soldi, il primato spetta a Bari dove gli investimenti ammontano a  oltre 1 miliardo e 700 milioni di euro, davanti a Padova che ha mobilitato risorse per più di 581 milioni. Ma quanto è completa la fotografia scattata dalla piattaforma? “Nel database sono presenti progetti che riguardano quasi 14 milioni di italiani, dunque è ipotizzabile che nel nostro Paese ce ne siano altri in corso”, dice Testa. “Dal momento che sono presenti tutti i capoluoghi di provincia e le città metropolitane, siamo però convinti di avere raccolto tutte le iniziative più rilevanti in atto”.

Progetti smart city, le prime 10 città per investimenti


Mobilità e Qualità della vita - Quanto agli ambiti in cui sindaci e amministratori cercano soluzioni per rendere più attraenti i comuni, la “Mobilità” urbana risulta quello più gettonato. E' a questo tema infatti che sono dedicati più progetti, 240 in tutto. Subito dopo vengono“Ambiente” (191) e “Persone” (163). I finanziamenti più ingenti sono diretti invece a soluzioni per il miglioramento della “Qualità della vita” dove sono stati stanziati complessivamente 1 miliardo e 290 milioni. Appena dietro la “Mobilità”, che ha potuto contare su 1 miliardo e 43 milioni. Ma non si tratta di numeri definitivi, sia le cifre che le schede dei singoli progetti sono infatti in costante aggiornamento da parte dei Comuni e lo stesso sito proporrà presto ulteriori evoluzioni. “In futuro cercheremo di potenziare gli strumenti di community e di analisi, consentendo di effettuare ricerche più mirate in modo che gli utenti possano recuperare progetti più in linea con le esigenze delle proprie città e con i budget a disposizione”.

Smart city, ecco dove investono le città


Leggi tutto