Vacanze di Pasqua, in viaggio un italiano su quattro

1' di lettura

Secondo Confesercenti, sono partiti circa 12,6 milioni di persone. Toscana, Costiera Amalfitana e Isole Eolie tra le mete preferite. In calo le presenze in hotel e pensioni. Nel 50% dei casi, fa sapere Federalberghi, si fa visita a parenti o amici

Pasqua come occasione per staccare dallo stress lavorativo e scoprire - o riscoprire - un po' delle bellezze del nostro Paese. Queste le motivazioni degli italiani che hanno la fortuna di passare qualche giorno lontano da casa. Con la crisi, però, sottolinea la Coldiretti, torna per la maggioranza degli italiani il viaggio a breve raggio anche in giornata, mentre calano le presenze degli italiani in hotel e pensioni come fa sapere Federalberghi: nel 50% dei casi, infatti, scelgono di fare visita a parenti o amici oppure si recheranno in una casa di proprietà.

Confesercenti: in vacanza 1 italiano su 4 - Secondo i dati di Confesercenti, è partito 1 italiano su 4 (circa 12,6 milioni di persone); la stragrande maggioranza diretta in una destinazione nazionale: quest'anno il nostro Paese è la meta dichiarata dall'88% di chi farà un viaggio.
Le voci degli italiani in partenza: video



Le mete scelte dagli italiani - Tra le località più gettonate resiste la Toscana, mentre crescono le regioni meridionali: secondo le agenzie di viaggio Assoviaggi Confesercenti, si registrano buoni andamenti delle prenotazioni turistiche per Napoli, Costiera Amalfitana, Isole Eolie e Sicilia. Più in generale, fa sapere Federalberghi, le mete preferite saranno il mare (30,5% della domanda), le località d'arte maggiori e minori (26,2%), la montagna (24,3%), i laghi (4,5%) e le località termali e del benessere (2,5%). Per il 17% di chi invece va all'estero saranno le grandi capitali europee ad assorbire il 69,7% della domanda, seguito dall'11,7% delle località marine e crociere.

Leggi tutto