Merkel vede Tsipras: "Vogliamo una Grecia forte"

1' di lettura

La cancelliera tedesca incontra a Berlino il premier greco e auspica che Atene "venga fuori dalla alta disoccupazione", in particolare "da quella giovanile". La replica: vogliamo rispettare i trattati ma servono correzioni

"Vogliamo che la Grecia sia forte economicamente, che cresca e che venga fuori dalla alta disoccupazione", e in particolare "da quella giovanile". E' quanto dice Angela Merkel, in conferenza stampa a Berlino con il premier greco Alexis Tsipras.

Tsipras: "Servono correzioni" - "Vogliamo rispettare i trattati", ma ci devono essere delle correzioni sul piano sociale, spiega invece il premier greco. Tsipras ha anche detto che "la Grecia ha bisogno di un mix politico" per superare la situazione negativa in cui si trova che "prevede innanzitutto riforme strutturali".

"Risarcimenti di guerra? E' un problema morale" - Il premier greco ha poi citato la questione dei risarcimenti di guerra a Berlino: "Va affrontata da entrambe le parti, è un problema non materiale ma morale", ha detto in conferenza stampa, "per superare per sempre fascismo e nazismo e fare in modo che i totalitarismi non tornino mai più al potere".

"Non siamo venuti qui per risolvere i nostri problemi di liquità" - "Non siamo venuti qui per risolvere i nostri problemi di liquidità, ma per cercare un terreno politico comune su cu cui andare avanti", ha aggiunto. "Il nostro incontro di oggi potrebbe essere il primo passo delle nuove relazioni tra i due Paesi", ha continuato. Tsipras, alludendo al trattamento riservato ai tedeschi da parte della stampa greca ha ribadito che "è ingiusto provocare la cancelliera Merkel e il popolo tedesco con delle caricature" e ha aggiunto che la Merkel "è una persona che ascolta e che vuole promuovere lo scambio di idee".

Leggi tutto