L'Europa apre alla Grecia, Merkel pronta al compromesso

1' di lettura

Vertice Ue, la cancelliera dialoga: “Ma rispettare regole”. Draghi alza a 65 miliardi la liquidità per l'emergenza di Atene. Un'intesa sarebbe stata raggiunta tra il premier greco Tsipras e il presidente dell'Eurogruppo Dijsselbloem

"L'Ue cerca sempre il compromesso, questo è il suo successo. La Germania è pronta ma va detto che la credibilità dell'Ue dipende dal rispetto delle regole e dall'essere affidabili”. Così Angela Merkel entrando al vertice: "Vedremo quali proposte farà Atene, saranno discusse all'eurogruppo lunedì quindi abbiamo ancora qualche giorno".

Bce estende Ela di circa 5 mld euro per banche –
Intanto la Bce ha esteso di circa cinque miliardi di euro l'importo della linea di credito d'emergenza (Ela) cui possono attingere le banche greche. L'estensione durerà una settimana fino al prossimo 18 febbraio. Una misura che va ad aggiungersi all'importo di 60 miliardi già approvato.

Intesa Eurogruppo-Tsipras su analisi piano –
Sul fronte politico sarebbe stato raggiunto un accordo tra il premier greco Alexis Tsipras e il presidente dell'Eurogruppo Jeroen Dijsselbloem. I due avrebbero avuto un bilaterale a margine del vertice Ue nel quale Dijsselbloem ha invitato Tsipras ad avviare un dialogo tra tecnici sui due piani, quello greco e quello europeo. Gli esperti delle istituzioni e quelli greci dovrebbero iniziare gli incontri già venerdì 13 e capire quanto terreno comune c'è nelle due visioni. Dopo questo lavoro tecnico servirà poi una decisione politica, che l'Eurogruppo dovrebbe essere in grado di prendere lunedì 16.

Leggi tutto