Presentata la nuova Alitalia. Montezemolo: in utile nel 2017

1' di lettura

Prima conferenza stampa della nuova società. Il vicepresidente e numero uno di Ethiad Hogan: “Sarà la compagnia più sexy”. L’ad Cassano: “Nuove rotte e più frequenze”. E sulla possibilità di future assunzioni risponde: “Prima rimettiamo in ordine”

“L'obiettivo del piano industriale di Alitalia è "portare l'azienda in utile nel 2017". Lo ha detto il presidente della nuova compagnia, a maggioranza italiana con Ethiad socio al 49%, Luca Cordero di Montezemolo durante la presentazione del nuovo piano. "Oggi ci sono le condizioni, l'entusiasmo, le disponibilità economico-finanziarie per iniziare la nuova era di Alitalia" ha continuato Montezemolo invitando tutti a "uscire da una cultura spesso eccessiva del nostro Paese di guardare al passato: guardiamo avanti e pensiamo al futuro". Montezemolo ha comunque anche sottolineato la necessità di "avere i piedi per terra perché è un'avventura molto molto impegnativa".

Montezemolo: abbiamo 4 priorità -
"Abbiamo quattro priorità davanti, la prima è la fortissima attenzione alle risposte dell'azienda: la priorità numero uno è rivolta a chi lavora in Alitalia. Il successo di Alitalia si basa fondamentalmente su chi in questa azienda lavora: mi rivolgo a loro, lo spirito di corpo e di motivazione è per noi la più grande sfida". La seconda è "la forza di questo brand: Alitalia deve diventare sempre più ambasciatore e interprete dell'Italia nel mondo, di un'Italia moderna. Deve essere grande interprete delle caratteristiche del nostro Paese nel mondo e per questo bisogna fare un grande lavoro sul brand che è il patrimonio più grande che abbiamo dopo le persone". Terza priorità il servizio: "oggi in un mondo così competitivo deve essere ai vertici del servizio e trattare i propri clienti come ospiti". Infine, le rotte: in arrivo "nuove rotte e rafforzamento delle attuali".

Hogan: sarà la compagnia più sexy – Il vicepresidente della nuova aviolinea e numero uno di Ethiad James Hogan ha assicurato: "Alitalia sarà la compagnia più sexy”. E ha aggiunto: “Non ci saremmo mai avventurati in questa iniziativa se non avessimo avuto l'obiettivo della redditività”. Poi ha ribadito: "Siamo investitori a lungo termine, non siamo qui per un mordi e fuggi."Ma non siamo una banca. Negli Emirati non esistono sovvenzioni a fondo perduto".

Cassano, nuove rotte e più frequenze – L’ad Silvano Cassano ha annunciato che per la nuova Alitalia ci saranno "nuove rotte e più frequenze". Nord America e Asia (VIDEO) sono "i punti focali del nostro sviluppo". "Faremo tutti gli investimenti necessari – ha aggiunto - per dare al cliente un servizio a cinque stelle". A chi gli chiedeva se la compagnia tornerà ad assumere, Cassano risponde: “Adesso pensiamo agli undicimila lavoratori di Alitalia e poi penseremo ad allargare la famiglia". Laddove sarà possibile, ha spiegato, saremo i primi a voler tornare ad assumere sul mercato, ma dobbiamo rimettere le cose in ordine e non possiamo fare promesse". Cassano ha infine quanto già detto da Montezemolo. "L'impegno è il ritorno all'utile nel 2017 pensiamo di poterci avvicinare a 100 milioni".

Leggi tutto