Gdf-Corte dei Conti: il malaffare costa allo Stato 5,7 mld

1' di lettura

Secondo un rapporto, oltre 13 mila dipendenti pubblici sono coinvolti in sprechi, truffe e mazzette. La sanità è il settore più interessato: 1.176 soggetti coinvolti per un totale di danni alla spesa di 1 miliardo e 280 milioni di euro

Cinque miliardi e settecento miliardi di euro in poco meno di 2 anni. Tanto costa allo Stato, secondo l'ultimo rapporto della Guardia di finanza e della Corte dei Conti, la corruzione nella pubblica funzione. I dati non riguardano i grandi appalti o le grandi opere, ma il quotidiano. Con truffe, sprechi e mazzette di entità non sempre clamorose, ma che tutte insieme finiscono per costare un patrimonio.

Il settore maggiormente interessato è quello della sanità, dove i soggetti coinvolti sono 1.176 per un totale di danni alla spesa di 1 miliardo e 280 milioni di euro, con illeciti che vanno dalla doppia spesa per i fornitori e l'uso personale di carte di credito appartenenti a Enti pubblici, fino a contratti stipulati per effettuare controlli mai fatti.

Leggi tutto