Stress test, tonfo in Borsa: Mps e Carige affondano

1' di lettura

Forte volatilità dopo i risultati agli esami della Bce. Piazza Affari chiude pesante: -2,4%. Sospese per eccesso di ribasso le due banche italiane bocciate da Francoforte: il Montepaschi di Siena e Carige

Forte volatilità dopo gli esami della Bce alle banche europee. Dopo una partenza positiva, le Borse del Vecchio Continente azzerano i guadagni. A trascinarle verso il basso il tonfo di Piazza Affari, che ha risentito della forte speculazione che sta muovendo il comparto bancario (tutti gli indici).

Piazza Affari chiude a -2,4% - Gli entusiasmi delle primissime battute (VIDEO) si sono raffreddati rapidamente; Milano chiude pesante (-2,4%), trascinata anche dal tonfo di Mps e Carige dopo gli stress test della Bce (cosa sono e a cosa servono: LA SCHEDA).

Sospese Mps e Carige -Raffica di sospensioni per i titoli bancari tra i quali Monte dei Paschi e Carige che hanno segnato cali teorici rispettivamente del 20,10% e del 15,68%. Dopo una prima parte di mattinata positiva, aumentano le perdite anche gli altri bancari. Negativi gli energetici (Enel ed Eni) con l'eccezione di A2ae gli industriali (Fca, Cnmh). Male anche il titolo Mediaset.

Stress test Bce - I risultati dell'esame delle 130 banche più grandi del continente, che consiste in una revisione della qualità degli attivi e di uno stress test in vista di possibili eventi, hanno visto 25 banche, con una carenza di capitale cumulata di circa 25 mld di euro, fallire negli stress test (la scheda)
Mentre 12 istituti su 25 hanno già coperto la carenza di mezzi propri aumentando il capitale di 15 mld di euro nel 2014, le banche carenti devono preparare piani di ricapitalizzazione entro due settimane dall'annuncio dei risultati. Gli istituti di credito avranno fino a nove mesi di tempo per coprire le carenze di capitale. Le bocciature  sono concentrate tra le banche italiane, con nove casi, e tra quelle cipriote e greche, con tre a testa.

Leggi tutto