Marchionne: la Ferrari è nata e resterà italiana

1' di lettura

Dopo l'annuncio dell'avvicendamento, conferenza congiunta del prossimo presidente di Maranello. Liquidazione da 27 milioni per Montezemolo, che dice: "Sono orgoglioso di lasciare i cassetti pieni". L'ad Fiat: "Un Suv col cavallino? Non lo vedo"

"Sono orgoglioso di lasciare i cassetti pieni, poi ognuno fa quello che vuole, ci sono tutte le premesse per il rilancio di un nuovo ciclo in F1 che va rafforzato e proseguito". E' un bilancio positivo quello che traccia Luca Cordero di Montezemolo (fotostoria) dopo l'annuncio del passo indietro dalla presidenza della Ferrari.
"Non c'è la minima intenzione di integrare le operazioni di Ferrari nel sistema Fiat-Chrysler", sottolinea, accanto a lui, in apertura di intervento, il nuovo presidente di Ferrari e ad di FCA Sergio Marchionne. 27 milioni la liquidazione per il presidente uscente.



Marchionne: "Ferrari è nata e morirà italiana" - "Una delle cose che ho sempre fatto è stato il proteggere l'integrità della Ferrari e non farla inquinare da un sistema automobilistico di mass market", aggiunge, ricordando che Ferrari "è un marchio unico che non può appoggiarsi sul resto del sistema Fca".
"La mia amicizia con Luca continua, non è stata intaccata dalle polemiche di questi giorni", dice poi l'ad di Fiat Sergio Marchionne, che puntualizza: "La Ferrari è nata e morirà italiana".
Un Suv col cavallino? "Non lo vedo", aggiunge, prima di spiegare: "Non credo che questa sarà una grande stagione, mettiamoci l'anima in pace. Credo nella gestione sportiva di questa azienda, i successi arriveranno".

Montezemolo: "E' stato un anno molto brutto" - Montezemolo, riferendosi all'ultimo anno, aggiunge poi che "è stato un anno molto brutto perché abbiamo forse trascurato l'importanza e le difficoltà di questo sistema di motore nuovo che non è un motore tradizionale. Penso che questo sia stato il vero problema, tra l'altro con un regolamento che non ti permette di intervenire durante l'anno, che spero cambi. Con il lavoro duro credo ci siano tutte le premesse per tornare a vincere", ha aggiunto Montezemolo.
"Felisa è e resterà l'amministratore delegato" della Ferrari, dice inoltre il presidente uscente.

Il tweet dell'account ufficiale della Scuderia:

Leggi tutto