Vacanze, Coldiretti: l'Italia è la più cara d'Europa

1' di lettura

Secondo uno studio dell'Organizzazione, condotto sulla base dei dati Eurostat 2013, il nostro Paese è "il più costoso tra le diverse mete del Mediterraneo". Tra i posti più convenienti, Montenegro, Croazia e Portogallo

Fare le vacanze in Italia è più caro che nel resto d'Europa. Lo sostiene uno studio della Coldiretti, secondo cui nel nostro Paese "la spesa per hotel e ristoranti è superiore del 10 per cento rispetto alla media europea. L'Italia si classifica come la più elevata tra le diverse mete del mediterraneo". 

L'Italia è la più cara del Mediterraneo
- L'analisi della Coldiretti sulla base dei dati Eurostat del 2013, evidenzia come "superato lo spread finanziario, a frenare gli incassi turistici in Italia è il sovrapprezzo che i vacanzieri nazionali e stranieri devono pagare nel Belpaese". Nonostante la crisi -  sottolinea Coldiretti - i conti che i turisti devono pagare per mangiare fuori e alloggiare in Italia durante le vacanze sono nettamente superiori rispetto alle mete concorrenti del mediterraneo".

Si risparmia in Montenegro, Croazia, Portogallo, Turchia - Secondo lo studio dell'Organizzazione degli imprenditori agricoli a livello nazionale ed europeo, "la destinazione più conveniente per hotel e ristoranti è il Montenegro dove si paga il 37 per cento in meno rispetto alla media comunitaria, seguito dalla Croazia con il 26 per cento in meno, dal Portogallo dove il risparmio è del 23 per cento e dalla Turchia dove il conto è inferiore del 22 per cento rispetto alla media europea". "Il confronto - continua la Coldiretti - è pesante anche con Paesi tradizionalmente rivali dell'Italia come la Grecia dove l'esborso per ristorazione e alloggio è inferiore del 12 per cento e la Spagna che costa il 9 per cento in meno della media".

Leggi tutto