Le nuove sfide di Google: auto, smartwatch e Android Tv

Il vice presidente di Google Sundar Pichai alla conferenza stampa di presentazione di Android L
1' di lettura

Il colosso di Mountain View presenta l'aggiornamento del suo software, già usato da 1 miliardo di persone, e punta su nuovi dispositivi per facilitare la vita di tutti giorni. Tra le novità, cellulari low cost destinati ai Paesi in via di sviluppo

Dal cruscotto dell'auto agli smartphone senza dimenticare la casa. Google presenta agli sviluppatori la 'sua' rivoluzione, basata sull'aggiornamento del software Android, già usato da 1 miliardo di persone. Mountain View lancia così una sfida a tutto campo ad Amazon e Apple, che ritiene l'auto la prossima 'frontiera' di scontro dopo i cellulari. Il software di Google per le quattro ruote si confronterà direttamente con Apple CarPlay e con Mountain View si sono già 'alleate' diverse case automobilistiche. La lista, secondo quanto riporta il Wall Street Journal, include 40 marchi, fra cui Fiat e Maserati.

Nuovi dispositivi, quelli di Mountain View, per facilitare la vita di tutti giorni e che parlano fra di loro grazie ad Android 'L', la nuova versione del sistema operativo che si presenta con un look più fresco e innovativo rispetto alla precedente. Android 'L' mette a disposizione nuovi strumenti per la privacy e ha la funzione per il blocco del cellulare nel caso di furto. le due maggiori novità della giornata sono però la Tv e lo smartwatch: quello Samsung con tecnologia Android Wear è disponibile da ieri 25 giugno. E con lo smartwatch Google non trascura neanche il fitness, annunciando agli sviluppatori la piattaforma Google Fit, con partner Nike e Adidas. Per la Tv i partner scelti da Google sono, fra gli altri, Sony e Sharp. Con Android Tv, che avrà come partner anche Netflix, sarà possibile giocare dalla propria televisione, sfidando anche altri che giocano su altri dispositivi. "Diamo alla tv la stessa attenzione dei cellulari" afferma Google, che ha già provato in altre occasioni a entrare nelle case con prodotti simili alla tv ma senza grande successo.

L'ondata di novità di Google include anche l'iniziativa 'Android One', per ampliare il pubblico degli smartphone soprattutto nei Paesi in via di sviluppo con cellulari low cost. Sundar Pichai, vice presidente di Google per Android, Chrome e app, mostra dal palco un esempio di cellulare che costa meno di 100 dollari e assicura che Mountain View sta lavorando anche con gli operatori telefonici nei Paesi in via di sviluppo per pacchetti economici che consentano di poter usare in pieno le possibilità offerte dagli smartphone. Google non dimentica infine Chromebook, i portatili economici con Android, che potranno parlare con il cellulare: Android 'L' introduce infatti caratteristiche che consentono di connettere il cellulare al computer. E le novità per Chromebook non si limitano al singolo, ma riguardano anche il lavoro con l'introduzione di 'Native office' e Drive for Work.

Leggi tutto