Dal lavoro all'educazione: di cosa si discute su Twitter

Uno screenshot del sito Global Pulse delle Nazioni Unite.
1' di lettura

Il progetto Global Pulse delle Nazioni Unite monitora la conversazione mondiale sul social network sui temi legati agli obiettivi di sviluppo per il 2015 fissati nel 2000. Ecco una sintesi di dove e come si svolge la conversazione

Agli australiani interessa il cambiamento climatico più che alla maggior parte degli abitanti di altri Paese. Ai venezuelani preme l'onestà e l'integrità del governo. In Guatemala la questione dei diritti politici è molto sentita, mentre in Portogallo e Grecia si discute di opportunità di lavoro. Quanto alla Cosa d'Avorio, lì una delle priorità è rappresentata da trasporti migliori e più efficienti. A scattare questa fotografia è il progetto Global Pulse dell'Onu che monitora la conversazione mondiale su Twitter su alcuni temi centrali per lo sviluppo.

L'iniziativa, che ha macinato oltre 162 milioni di cinguettii da 194 nazioni, offre una serie di visualizzazioni interattive che permettono di osservare come e dove si svolge la discussione online su temi cruciali per il futuro del pianeta (dall'accesso all'acqua alle politiche sanitarie). Per dare un senso ai dati, l'Onu ha creato una lista di 25 mila tra parole chiave e combinazioni di parole chiave relativi a 16 temi in quattro lingue diverse: inglese, spagnolo, portoghese e francese.

Tra le nazioni prese in considerazione c'è, ovviamente, anche l'Italia. Agli abitanti del nostro Paese, a quanto pare, sta molto a cuore la questione dell'onestà del governo, seguita dal tema della discriminazione e dalla ricerca di migliori opportunità di lavoro.

GUARDA L'INFOGRAFICA



Leggi tutto