Fisco, la metà degli italiani dichiara meno di 16mila euro

1' di lettura

È quanto emerge dalle statistiche del ministero dell'Economia relative all'anno 2012. Reddito medio di 19.750 euro. Gli imprenditori dichiarano meno dei lavoratori dipendenti: 17.470 contro 20.280. Di 23 miliardi il patrimonio immobiliare all’estero

La metà dei contribuenti italiani non supera 15.654 euro di reddito complessivo dichiarato. E' quanto emerge dalle statistiche sulle dichiarazioni dei redditi delle persone fisiche (Irpef) del Dipartimento delle Finanze relative all'anno d'imposta 2012 (guarda il documento in pdf, ndr). "Se si sposta l'attenzione sul reddito complessivo dichiarato dal contribuente mediano, che rispetto alla media non è influenzato da valori outlier (ossia particolarmente elevati) - spiega il Mef - il valore scende a 15.654 euro. Ciò significa che la metà dei contribuenti non supera tale valore".
Il reddito medio è a 19.750 euro. I lavoratori autonomi dichiarano in media 36.070 euro, i dipendenti 20.280 e gli imprenditori 17.470. Fanalino di coda rimangono i pensionati con 15.780 euro.

Imprenditori "più poveri" dei dipendenti - Dalle statistiche emerge quindi che gli imprenditori sono “più poveri” dei lavoratori dipendenti. Il reddito medio dichiarato dagli imprenditori è infatti pari a 17.470 euro mentre il reddito medio dichiarato dai lavoratori dipendenti è pari a 20.280 euro.
Il Mef ricorda che per “imprenditori” nelle dichiarazioni Irpef si intendono i titolari di ditte individuali, escludendo pertanto chi esercita attività economica in forma societaria, e che non si possono intendere i “datori di lavoro” in quanto tra gli imprenditori sono compresi coloro che non hanno personale alle loro dipendenze.

In 4 anni reddito autonomi calato del 14,3% - In termini di redditi medi dichiarati, tenendo conto dell'inflazione, in quattro anni il reddito medio degli autonomi è calato in termini reali del 14,3% (evidenziando che l'aumento del numero dei soggetti in questa categoria è anche effetto della crisi del mercato del lavoro), quello degli imprenditori è calato dell'11% e quello dei dipendenti è calato del 4,6%, mentre il reddito medio da pensione è aumentato del 4,6%.

5% contribuenti detiene 22,7% reddito complessivo - Il 5% dei contribuenti con i redditi più alti, detiene il 22,7% del reddito complessivo, ossia una quota maggiore a quella detenuta complessivamente dalla metà dei contribuenti con i redditi più bassi.

Immobili all'estero per 23 miliardi di euro - Ammonta invece a circa 23 miliardi di euro il patrimonio immobiliare all'estero dei cittadini italiani. A possedere immobili in altri paesi risultano 113 mila soggetti. Sono 130 mila i soggetti che dichiarano attività finanziarie all'estero per 28 miliardi di euro.

Leggi tutto