Alitalia, firmato l'accordo con i sindacati sugli esuberi

1' di lettura

L'intesa siglata nella notte tra giovedì 13 e venerdì 14: piani di formazione e riqualificazione per i 1900 lavoratori, niente cassa integrazione a zero ore. Fit-Cisl: "Passo importante"

Alitalia ha raggiunto un accordo con le sigle sindacali Filt-Cgil, Fit-Cisl, UilTrasporti e UgltTrasporti sul destino di 1.900 lavoratori, che non prevede il ricorso alla cassa integrazione a zero ore e lascia tutti i dipendenti all'interno del ciclo produttivo.

Piani di formazione e riqualificazione -
Lo ha reso noto Fit-Cisl, esprimendo soddisfazione per il risultato raggiunto. L'accordo, siglato nella notte tra giovedì 13 e venerdì 14 dopo una lunga trattativa, scongiura la mobilità con cassa integrazione a rotazione e contratti di solidarietà e prevede piani di formazione e riqualificazione per il personale maggiormente interessato dalla riduzione oraria.

I sindacati: "Passo importante" -
Di "passo importante" parla il coordinatore nazionale per il trasporto aereo della Fit-Cisl Emiliano Fiorentino: "Ora si attende l'arrivo del partner per il rilancio di Alitalia", aggiunge Fiorentino, evidenziando che la Fit-Cisl "esprime soddisfazione per il risultato raggiunto, da cui si evince che ancora una volta lo spirito di responsabilità di tutti ha prevalso".

Leggi tutto
Prossimo articolo