Apple acquista Topsy, software di analisi di Twitter

1' di lettura

L'azienda di Cupertino ha comprato la società specializzata nel rilevamento e monitoraggio dei "cinguettii" pubblicati sul sito di microblogging. Probabile l'uso per implementare le ricerche di Siri e migliorare le offerte su iTunes

Apple pronta ad esplorare il mondo 'social' con occhi sempre più attenti. L'azienda di Cupertino, secondo quanto riportato dal Wall Street Journal, ha acquistato per oltre 200 milioni di dollari Topsy, società che compie analisi del web con un occhio di riguardo per l'universo di Twitter. Diversi i potenziali impieghi: Topsy potrebbe aiutare Apple a monitorare le conversazioni online e a produrre pubblicità più mirate, oppure a migliorare le ricerche dell'assistente vocale Siri. Un portavoce di Cupertino, scrive il Wsj, ha confermato l'acquisto ma senza specificare alcun dettaglio finanziario dell'operazione o piano per il futuro.

Topsy ha accesso ai tweet dal 2006
- Fondata nel 2007 da un ex ingegnere di Napster (il primo programma di condivisione file 'peer-to-peer' di massa), Topsy è specializzata nell'analisi delle conversazioni globali su Twitter (circa mezzo miliardo di cinguettii al giorno). Grazie ai suoi strumenti è possibile ad esempio sapere quanto spesso un termine o una parola chiave sono stati "twittati", trovare persone influenti su specifici argomenti e misurare l'esposizione 'social' di un evento o una campagna. Una potente risorsa, anche perché Topsy è fra i partner di Twitter con accesso all'archivio completo dei "cinguettii" dal 2006. Secondo gli analisti citati dal Journal gli impieghi di Topsy nell'universo Apple potrebbero essere diversi: non solo per Siri o per la piattaforma pubblicitaria iAd, ma anche per iTunes dove potrebbe aiutare a suggerire canzoni, film e trasmissioni televisive agli utenti.

Leggi tutto