Cda Alitalia: "Situazione finanziaria sarà riequilibrata"

1' di lettura

Il Consiglio di amministrazione si dice fiducioso sui conti della compagnia data "la disponibilità manifestata dai soci e dal sistema bancario". Colaninno: "Il governo sta completando l'analisi della situazione". Vertice con Letta a Palazzo Chigi

Il Cda di Alitalia confida, "vista la disponibilità manifestata dai soci e dal sistema bancario, che la situazione finanziaria possa essere presto riequilibrata". A riferirlo una nota diffusa al termine della riunione del cda di oggi 8 ottobre, durante il quale i consiglieri sono stati informati dell'andamento dei colloqui con il governo.

Il cda di Alitalia è stato aggiornato a giovedì pomeriggio per aspettare che il governo metta a punto l'intervento per sostenere finanziariamente la compagnia aerea. Il presidente di Alitalia, Roberto Colaninno, dice la nota "ha riferito che il governo, con i cui rappresentanti i vertici di Alitalia hanno avuto un incontro ieri, sta completando l'analisi della situazione per definire gli idonei interventi, per la definizione dei quali è stato chiesto un ulteriore breve lasso di tempo".

"Mi auguro che il Governo trovi una soluzione per l'Alitalia che è un asset importante e indispensabile per il Paese: ci auguriamo che la situazione si risolva in tempi brevi" ha dichiarato Cosimo Carbonelli D'Angelo, consigliere di amministrazione dell'Alitalia per conto della G&C holding titolare del 3,1% dell'ex Compagnia di bandiera, al termine della riunione del Cda. Carbonelli D'Angelo ha aggiunto che dal Governo arrivano "segnali rassicuranti".

Oggi 8 ottobre è stata una giornata di incontri sia per i ministri che per i soci della compagnia, tutti alla ricerca di una soluzione che eviti la bancarotta. A Palazzo Chigi, Lupi, Zanonato e Saccomanni sono tornati a rivedersi in mattinata dopo la fumata nera di ieri. E le consultazioni tra ministri continua anche in queste ore con un vertice alla presenza del premier Letta. Il Governo è disponibile ad aiutare la compagnia, attraverso la ricerca di un socio pubblico (tra le possibili ipotesi sono ancora in pista Fintecna e Fs) per aiutare l'integrazione con Air France, ma ci si attende che i soci facciano la loro parte.

Leggi tutto