Multe, al via lo sconto del 30% se si paga entro 5 giorni

1' di lettura

Entra in vigore dal 21 agosto la norma approvata con il Dl del Fare. In caso di pagamento immediato della contravvenzione si ha diritto a una riduzione della sanzione. Soddisfatto il ministro Lupi: "Più soldi ai Comuni e funzione educativa"

Multa meno salata se l'autista paga entro 5 giorni. Mercoledì 21 agosto entra in vigore una delle norme più discusse durante l'iter parlamentare del decreto Fare: lo sconto del 30% se la contravvenzione viene pagata subito anziché entro i 60 giorni canonici. La seconda condizione per ottenere il beneficio è che non ci siano ulteriori sanzioni accessorie come la confisca del veicolo oppure la sospensione della patente.

La logica dello sconto, suggerita dal legislatore, è di spingere il trasgressore a pagare immediatamente consentendo ai Comuni di avere subito entrate in cassa anziché perdere denaro e tempo con le cartelle da far riscuotere a Equitalia. La riduzione della sanzione vale per chi paga in fretta mentre durante la discussione a Palazzo Madama è saltata la norma che prevedeva uno sconto anche (e indipendentemente dai tempi di pagamento) per i patentati virtuosi, cioè quelli che non avevano commesso infrazioni negli ultimi 2 anni.

La norma, ha spiegato il ministro dei Trasporti Maurizio Lupi, oltre alla possibilità di dare più soldi ai Comuni, "ha anche una funzionalità educativa: tu non hai rispettato il codice della strada, paghi la tua multa ma senza vessazioni".

Leggi tutto