Cala lo spread, nuovo record per il debito pubblico

1' di lettura

Il differenziale Btp-Bund scende fino a 247 punti base, segnando i minimi dal 22 luglio del 2011. Lieve aumento del debito, dovuto all'incremento delle disponibilità liquide del Tesoro per 13,9 miliardi. I DATI

Lo spread Btp-Bund scende fino a 247 punti base, segnando i minimi dal 22 luglio del 2011. Il tasso sul decennale cala al 4,17%. Già venerdì scorso il differenziale era sceso brevemente sotto la soglia psicologica dei 250 punti base.
Anche dopo la diffusione dei risultati dell'asta di Bot, nella quale si è assistito a un lieve calo dei tassi, lo spread resta stabile a 248 punti. Il Tesoro ha collocato Bot a scadenza
annuale per 7,5 miliardi di euro a un tasso dell'1,053%, il minimo dallo scorso giugno. Il rendimento risulta sceso dello 0,025% rispetto all'asta precedente. La domanda è risultata pari a 1,49 volte l'offerta.

Cresce il debito pubblico - Continua a crescere invece, seppur lievemente, il debito pubblico. Un piccolo rialzo, fa sapere Bankitalia, ha portato a nuovo record del debito a giugno, aumentato di 0,6 miliardi su maggio, a 2.075,1 miliardi. L'aumento è dovuto all'incremento (13,9 miliardi) delle disponibilità liquide del Tesoro che ha più che compensato l'avanzo della P.A. (13,5 miliardi). A fine del mese le disponibilità liquide del Tesoro hanno raggiunto 76,3 miliardi, contro 46,1 a giugno del 2012.

Aumentano le entrate - Per quanto riguarda le entrate tributarie in giugno sono state pari a 46,3 miliardi, in aumento del 21,5% (8,2 miliardi) rispetto a quelle dello stesso mese del 2012 (38,1 miliardi). Nei primi sei mesi le entrate sono cresciute del 5,15% rispetto all'analogo periodo del 2012. I dati diffusi dalla banca centrale non corrispondono all'ammontare dei tributi effettivamente versati. Il 5 agosto il Tesoro ha reso noto che le entrate tributarie e contributive nei primi sei mesi dell'anno hanno mostrato un aumento del 2,2% rispetto ai primi sei mesi del 2012.

Leggi tutto