Facebook lancia i video su Instagram

Mark Zuckerberg durante la presentazione dei video su Instagram - Getty Images
1' di lettura

Il social network ha presentato una nuova versione della sua applicazione di foto che realizza anche immagini in movimento e con i consueti filtri. E' sempre più testa a testa con Twitter

di Raffaele Mastrolonardo

15 secondi e 13 filtri. Lo sbarco dei video su Instagram arriva nello stile dalla casa: con la possibilità di renderli più gradevoli che ha reso celebre l'applicazione per la condivisione di fotografie. L'annuncio della novità, ampiamente anticipato nei giorni scorsi, è arrivato nella sera di giovedì nel corso di un evento organizzato da Facebook che, come noto, ha acquisito Instagram nell'aprile del 2012. Risultato: d'ora in poi i 130 milioni di utenti dell'app potranno decidere se fissare gli attimi della loro vita in immagini statiche o cimentarsi con il movimento. “E' tutto quello che conosciamo di Instagram solo che si muove”, ha detto Kevin Systrom, co-fondatore della società. L'obiettivo è replicare quanto già fatto con le istantanee: trasportare i video nell'era dei social network e della condivisione. E poi contrastare Twitter che con Vine, l'app per produrre clip di 6 secondi, rischiava di rubare la scena al social network di Zuckerberg.

Come funziona – L'applicazione dotata della nuova funzionalità è già disponibile per iOs e Android e pronta per l'uso. L'interfaccia resta quella familiare agli appassionati visto che lo sforzo della squadra di sviluppo, a quanto pare, è stato introdurre il minimo numero di cambiamenti nell'esperienza dell'utente. L'unica differenza è che accanto al consueto pulsante per scattare le foto ora c'è anche quello per attivare la videocamera. Per “girare bisogna tenere premuto il tasto. Come accade per Vine, si può interrompere la ripresa per aggiungere frammenti successivi fino ad una durata massima di 15 secondi. Quanto alla fase di “post-produzione”, è quella ormai diventata familiare con le foto: 13 differenti filtri per adornare le proprie creazioni. A quel punto non resta che passare alla condivisione. Ciliegina sulla torta, una caratteristica sulla quale Facebook scommette per innescare una piccola rivoluzione. Si chiama “Cinema” e serve a stabilizzare automaticamente le immagini aumentando così la qualità di quanto viene prodotto.

Reazioni – Con questo annuncio, ha sottolineato Brian Blau, analista di Gartner, il guanto di sfida a Twitter è platealmente lanciato.


Ne è consapevole la stessa società dei cinguetti che con Vine, l'applicazione che permette di creare video di 6 secondi, sta raccogliendo un crescente successo e ha raggiunto i 13 milioni di utenti. Non a caso, proprio un giorno prima dell'evento di Facebook, il sito di micro-blogging ha diffuso dei video promozionale che lasciano intendere l'imminente arrivo di nuove funzionalità della sua applicazione. La guerra dei social-video, a quanto pare, è solo agli inizi. 

Leggi tutto