Squinzi a SkyTG24: "Situazione disperata per i giovani"

1' di lettura

"Dobbiamo lavorare tutti assieme perché il momento è estremamente serio" afferma il presidente di Confindustria. Tra le priorità, misure contro la disoccupazione e il pagamento dei debiti della Pubblica amministrazione

"Facciamo delle scelte e facciamole subito" perché la "situazione per i giovani è disperata". E ancora: "Il Paese ha tutti i 'fondamentali' e le capacità per restare in serie A". Sono queste le parole del presidente di Confindustria Giorgio Squinzi ospite dei microfoni di SkyTG24 (qui l'intervista integrale). Da Borgo La Bagnaia, a margine della VIII edizione di "Crescere tra le righe", organizzata dall'Osservatorio permanente giovani editori, Squinzi fa una riflessione sull'attuale situazione del Paese e ribadisce la necessità che governo, imprese e sindacati trovino accordi su tutti i principali punti per superare la crisi. "Remiamo tutti dalla stessa parte" afferma.

Squinzi: "Troviamo soluzioni insieme" -
"Il futuro del nostro Paese passa attraverso una concordia e una coesione sociale, che sono fondamentali per poter raggiungere dei risultati e cambiare davvero le cose" dichiara il presidente di Confindustria, aggiungendo che "dobbiamo lavorare tutti assieme perché il momento è estremamente serio e dobbiamo essere capaci di dare delle soluzioni tutti assieme". Squinzi indica poi tra le priorità da affrontare, misure per risolvere la disoccupazione giovanile e i pagamenti dei debiti della Pubblica amministrazione.

Subito misure contro la disoccupazione - A proposito del tema disoccupazione giovanile, chiarisce: "Condivido quanto dichiarato dal ministro Saccomanni, ci sono misure da prendere, però la mia raccomandazione è prendiamole subito perché è fondamentale, non possiamo continuare a perpetuare quello che è stato fatto per molti anni. Facciamo delle scelte e portiamole avanti".

Leggi tutto