Tesoro, bene le aste dei Btp: tassi in calo

1' di lettura

Collocati tutti i titoli di Stato emessi per un importo totatle di 8 miliardi di euro.  Giù i rendimenti: rispettivamente all'1,92% (per la durata di tre anni) e al 4,07% (quindici anni). I DATI

Buone notizie dai titoli di Stato. Il Tesoro ha collocato nelle aste della mattinata di lunedì 13 maggio l'importo massimo di 8 miliardi di euro in titoli a medio-lungo termine, su un range d'offerta compreso tra 5,25 e 8 miliardi.
Nel dettaglio, è stata assegnata per 3,5 miliardi la terza tranche del Btp benchmark a tre anni maggio 2016, su una forchetta d'offerta di 2,5-3,5 miliardi.

Rendimenti ai minimi da gennaio - Il rendimento è sceso a 1,92% da 2,29% di metà aprile, portandosi al minimo da gennaio. Il bid-to-cover (ovvero il rapporto tra l'ammontare totale della domanda e l'effettiva emissione dei titoli) si è attestato a 1,336 dal precedente 1,40.
Il Tesoro ha inoltre riaperto il Btp marzo 2026, giunto alla sedicesima riapertura, per 1,5 miliardi su un range di 0,75-1,5 miliardi (rendimento a 4,07%, bid-to-cover 1,489).
Il nuovo Ccteu novembre 2018 è stato invece collocato per tre miliardi su un'offerta di 2-3 miliardi.
Il rendimento si è attestato a 2,44% da 2,7% di metà aprile, quando in asta c'era ancora la 'vecchia' scadenza giugno 2017.

Leggi tutto