Auto, a gennaio crolla il mercato Ue: mai così male dal 1990

1' di lettura

Diffusi i dati dell'associazione dei produttori Acea: nel primo mese del 2013 le immatricolazioni sono scese dell'8,5% a 918.280. Il gruppo Fiat cala del 12,4%

Il 2013 dell'auto in Europa parte con un nuovo record negativo: a gennaio le immatricolazioni sono calate dell'8,5% a 918.280 veicoli toccando il livello più basso dal 1990. E' quanto emerge dai dati diffusi dall'associazione dei produttori Acea.    

Le immatricolazioni Fiat: -12% - Fiat Group Automobiles ha immatricolato nell'Ue a 27 più i Paesi Efta 61.010 nuove autovetture, in calo del 12,4% rispetto alle 69.607 unità di gennaio 2012. Il marchio Fiat però ha contenuto le perdite al 4% segnando 46.899 unità, contro le precedenti 48.843. Riguardo agli altri marchi del gruppo torinese, Lancia/Chrysler ha ceduto a gennaio il 31,7% a 6.178 immatricolazioni (9.044 un anno fa), Alfa Romeo è scesa del 36,8% a 5.638 unità (erano 8.923) e Jeep ha ceduto il 14,5% a 1.981 unità (erano 2.318).

Leggi tutto