Imu, nel 2012 incassati 23,7 miliardi

1' di lettura

Diffusi i dati sulle entrate dovute alla nuova imposta. Sulla prima casa l'importo medio si attesta intorno ai 225 euro. In arrivo per giugno 2013 una leggera riduzione dell'Irpef

Nel 2012 l'imposta municipale ha permesso di raccogliere 23,7 miliardi di euro, 1,2 miliardi in più rispetto alle stime che il governo aveva inserito a fine settembre nel quadro tendenziale dei conti pubblici.
A fornire i dati è stato il sottosegretario all'Economia Vieri Ceriani aggiungendo che il gettito Imu relativo alla prima casa è risultato di circa 4 miliardi.

Importo medio di 225 euro - In particolare, dai dati diffusi dal Mef, si evince che i versamenti sono stati effettuati da circa 17,8 milioni di contribuenti, per un importo medio sulla prima casa di circa 225 euro.
L'Italia - ha spiegato il sottosegretario - si è impegnata con l'Unione europea a chiudere il 2012 con un deficit nominale inferiore al 3% del Pil, passo necessario affinché Bruxelles chiuda la procedura aperta per deficit eccessivo.

In arrivo riduzione Irpef a giugno 2013 - Ma arriva anche qualche buona notizia per i contribuenti. Per gli immobili diversi dall'abitazione principale e non locati, infatti, l'Imu sostituisce non solo l'Ici ma anche l'Irpef e le addizionali, che erano dovute per il periodo d'imposta 2011. "Pertanto, in sede di dichiarazione dei redditi 2012, cioè a giugno 2013, i contribuenti beneficeranno di una riduzione Irpef per 1,6 miliardi, corrispondente in media a circa 93 euro a contribuente". Lo comunica il dipartimento delle finanze del ministero dell'Economia.

Leggi tutto