Istat: nel paniere 2013 entrano i phablet, fuori i netbook

1' di lettura

Tra i prodotti selezionati dall'Istituto di statistica che monitorano i consumi degli italiani entrano i vari modelli di tablet, le bevande energetiche, il gas metano per auto. Fuori i mini portatili, agende e diari

Cambia il paniere dell'Istat per l'inflazione. Nel 2013 entrano il gas metano per autotrazione e le bevande energetiche e si arricchiscono le posizioni di smartphone e tablet pc, che ora comprendono i phablet (tra smartphone e mini tablet) e i tablet trasformabili, utilizzabili come notebook. Escono la mediazione civile, i netbook e la voce diario-agenda, che rappresenta sia l'agenda professionale sia il diario scolastico.

Il paniere, utilizzato per il calcolo dell'inflazione, viene così aggiornato dal punto di vista tecnologico, con nuovi prodotti che fanno il loro ingresso e voci, anche entrate recentemente, come i netbook, che soccombono di fronte ai tablet.
Il rinnovo del paniere tiene conto di come cambiano le abitudini di spesa degli italiani, che oltre ad essere sempre più hi-tec, si mostrano più ecologici, vista l'entrata del gas metano per auto. Invece la 'new-entry' del reintegratore energetico, bevanda utilizzata per reintegrare sali e vitamine, (come il Powerade e Gatorade) potrebbe suggerire l'affermarsi di una routine sportiva.
Per quanto riguarda il comparto alimentare, entrano nel paniere anche la pancetta in confezione, il filetto di merluzzo surgelato e l'amaro che sostituiscono la pancetta sfusa, il nasello surgelato e il brandy.

In totale, nel 2013, il paniere utilizzato per il calcolo degli indici dei prezzi al consumo per l'intera collettività nazionale e per le famiglie di operai e impiegati risulta composto da 1.429 prodotti (1.383 nel 2012), aggregati in 603 posizioni rappresentative (597 nel 2012).

Leggi tutto