Carburanti, rincari in vista a Capodanno

1' di lettura

I prezzi potrebbero aumentare a causa di un "maxi-rimbalzo delle quotazioni internazionali" annuncia Quotidiano Energia. Al momento, le medie nazionali si posizionano a 1,811 euro/litro per la "verde", 1,754 per il diesel e 0,878 per il gpl

"Maxi-rimbalzo delle quotazioni internazionali (+37 dollari/ton per la benzina che torna a "quota 1.000" e +11,75 per il diesel) solo in parte attenuato dal cambio con l'euro (rispettivamente +19,1 e +5,3) e prezzi sulla rete carburanti nazionale che, per ora, mantengono stabilità ma potrebbero aumentare (soprattutto la benzina, anche per politiche locali) per il ponte di Capodanno". E' quanto annuncia Quotidiano Energia, dal 2005 punto di riferimento dell'informazione economico-finanziaria del comparto energetico.

In questo scenario di attesa, le punte sono adesso per la benzina a 1,868 euro/litro, il diesel a 1,793, il gpl a 0,922. Le medie nazionali si posizionano invece a 1,811 euro/litro per la  "verde", 1,754 per il diesel e 0,878 per il gpl.
Più nel dettaglio, a livello Paese, secondo quanto risulta a Quotidiano Energia, "il prezzo medio praticato della benzina (sempre in modalità "servito") va dall'1,800 euro/litro di Eni all'1,811 di Tamoil (no-logo in  leggera salita a 1,692). Per il diesel si passa dall'1,741 euro/litro  di Esso all'1,754 di Shell e Tamoil (no-logo a 1,621). Il gpl infine è tra 0,864 euro/litro di Esso e 0,878 di Q8 (no-logo a 0,827)".

Leggi tutto