Rincari, da gennaio multe stradali più care del 6%

1' di lettura

L’aumento è dovuto all’adeguamento automatico calcolato in base all’indice Istat sui prezzi al consumo per famiglie ed impiegati. Chi verrà sorpreso a guidare mentre parla con il telefonino, ad esempio, dovrà pagare 161 euro contro i 152 di oggi

Multe stradali più care dal primo gennaio. Un aumento sostanzioso, pari a circa il 6%, dovuto a un adeguamento automatico calcolato in base all’indice Istat sui prezzi al consumo per famiglie e impiegati (Il Foi). Una percentuale che ogni due anni ritocca le sanzioni stradali. Tradotto in numeri il divieto di sosta passerà dagli attuali 39 a 41 euro, chi verrà sorpreso a guidare mentre telefona dovrà sborsare 161 euro, 9 euro in più di oggi. Un aumento, che si aggiunge a quello dei carburanti e delle tariffe di gas e acqua, contro il quale le associazione dei consumatori hanno già annunciato battaglia. Tra queste il Codacons che "chiede al prossimo governo che entrerà in carica di varare, come primo provvedimento, il blocco di tutte le tariffe per un periodo di 3 anni".

Leggi tutto