Casa, le compravendite crollano del 25%

Immagine: Fotogramma
1' di lettura

Nuovo tonfo per il mercato immobiliare, che nel terzo trimestre registra il calo più significativo degli ultimi otto anni. "Se questo trend continua ritorneremo al livello degli anni Ottanta" spiegano all'Agenzia del Territorio del ministero dell'Economia

Continua la crisi del mercato immobiliare in Italia. Nel terzo trimestre, infatti, l'Agenzia del territorio del ministero dell'Economia comunica che la compravendita di case registra un nuovo crollo, la caduta più forte dall'inizio delle serie storiche, ovvero dal 2004. Tra luglio e settembre 2012, rispetto allo stesso periodo del 2011, le compravendite sono scese del 25,8%. Tonfo sentito in particolar modo nel settore residenziale dove il crollo è stato del 26,8%.

Se il trend nell'ultimo trimestre dell'anno si manterrà come quello degli ultimi tre, "allora nel 2012 le compravendite di abitazioni scenderanno sotto quota 500 mila, riportandosi ai livelli di metà anni Ottanta", tornando indietro di circa trenta anni. E' quanto ha affermato il direttore centrale dell'Osservatorio immobiliare dell'Agenzia del Territorio, Gianni Guerrieri.

Leggi tutto