Fisco: boom di segnalazioni alla Gdf per evasione

1' di lettura

L'incremento delle denunce di violazioni fiscali al 117 nel 2012 è stato del 228%, con 24mila chiamate. Nel complesso le telefonate dei cittadini sono state 50mila (+92%) e hanno riguardato anche illeciti su carburante, prodotti energetici, lotterie

Gli italiani mostrano una sempre maggiore intolleranza nei confronti dell'illegalità e in particolare dell'evasione fiscale. Dall'inizio dell'anno a fine settembre l'incremento delle segnalazioni di violazioni fiscali alle Fiamme Gialle - dalla mancata emissione dello scontrino, ai lavoratori in nero, sino ai casi più complessi e articolati di frode - è aumentato di ben il 228%, con quasi 24mila chiamate. I dati, resi noti oggi 20 ottobre dalla Guardia di Finanza, indicano come il boom era stato registrato sin dai primi mesi dell'anno ma è stato confermato, con un assestamento positivo del trend, nel medio periodo.

Dall'inizio dell'anno a fine settembre, nel complesso, le chiamate al numero di pubblica utilità 117 della Guardia di Finanza sono state quasi 50mila e sono aumentate del 92% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. Oltre alle violazioni fiscali, le denunce di illeciti hanno riguardato anche altri settori: l'incremento maggiore riguarda le segnalazioni sui distributori di carburante e, più in generale, i prodotti energetici (+152%) ma anche giochi-scommesse-lotterie-monopoli (+73%) e sostanze stupefacenti (+24%) sono i settori d'intervento caratterizzati dalla crescita delle segnalazioni rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente.

Il 117 è un numero gratuito che opera 24 ore su 24 con cui il cittadino può fare una segnalazione, ottenere notizie e informazioni o chiedere l'intervento della Guardia di Finanza. Quando, invece, è necessario presentare un esposto, il cittadino viene invitato a presentarsi presso il reparto più vicino per la formalizzazione.

Leggi tutto