Smartphone, Agcom: "Internet batte gli sms"

1' di lettura

Secondo la relazione annuale dell'autorità, gli italiani nel 2011 hanno speso di più per navigare dal cellulare che per inviare messaggi. I ricavi relativi all'online sono balzati infatti del 17,7% a 2,41 miliardi

Gli italiani, nel 2011, hanno speso di più per navigare su Internet dal cellulare che per inviare sms. A certificare lo storico sorpasso, frutto del boom di smartphone e tablet, è l'Agcom nella Relazione annuale. Nel 2011 i ricavi da sms sono stati pari a 2,33 miliardi (+1,5%), mentre quelli relativi a Internet sono balzati del 17,7% a 2,41 miliardi.

Sui telefonini, smartphone e tablet, dunque, i ricavi da servizi dati continuano a crescere, seppure in misura meno intensa rispetto allo scorso anno (+8,9% contro il +9,6% del 2010), ma la Relazione evidenzia che nel 2011 hanno superato la soglia del 50% degli introiti da servizi di fonia vocale, valore che  risulta più che doppio rispetto a quanto corrispondentemente  rilevabile per il 2005 (25,1%).

Nonostante il calo della spesa per le telefonate, il rapporto segnala come il traffico dei servizi voce nel 2011 sia cresciuto sfiorando nel complesso 136 miliardi di minuti.

Leggi tutto