Crisi, Merkel: "Abbiamo i mezzi per stabilizzare l'Euro"

1' di lettura

Vertice a Berlino tra il presidente del Consiglio e la Cancelliera. Dalla Germania sostegno a Draghi: "La Bce è indipendente, prende le sue decisioni". Monti: "I nostri progressi riconosciuti anche dai mercati"

"Siamo d'accordo sul fatto che abbiamo un'agenda ambiziosa. Ma abbiamo i mezzi necessari per stabilizzare l'eurozona": lo ha detto il cancelliere tedesco Angela Merkel, in conferenza stampa al termine dell'incontro con il premier italiano Mario Monti. Merkel ha aggiunto che in questo senso l'Esm è fondamentale.

Il cancelliere ha chiesto poi che si arrivi in tempi rapidi ad un accordo fra i partner europei sul bilancio Ue di lungo periodo: "C'è la necessità di rafforzare la coordinazione all'interno dell'Euro-zona nei prossimi mesi". Sostegno è stato espresso poi sul ruolo di Mario Draghi: "La Bce prepara le sue decisioni, è indipendente".

Durante il faccia a faccia con la Cancelliera tedesca, il premier ha affrontato diversi temi: dalla situazione economica, alle questioni ancora aperte relativamente allo "scudo" anti-spread (le condizioni imposte ai Paesi beneficiari e le misure di "accompagnamento" della Bce); dal cantiere delle riforme in Europa, alla crisi in Grecia. "I progressi fatti sono stati riconosciuti anche dai mercati", ha sottolineato il premier italiano. Non è mancato un riferimento alla situazione in Siria. Monti ha detto di condividere la posizione della Merkel: "Abbiamo una preoccupazione in comune molto intensa".

In un colloquio con Il Sole 24 Ore Monti aveva detto che a Berlino intendeva sottolineare come l'alto differenziale fra i titoli tedeschi e quelli degli altri Paesi in diffoltà danneggino tutte le economie, comprese quella della Germania.

L'incontro con Angela Merkel arriva dopo la tappa di  Bruxelles, dove martedì 28 Monti si è incontrato con il presidente della Commissione europea Josè Manuel Durao Barroso.

Leggi tutto