Facebook, Zuckerberg perde 9 miliardi di dollari

1' di lettura

Dal maggio scorso, quando è sbarcato in Borsa, il titolo del social network ha perso quasi il 47% passando da un valore di 38 dollari ad azione a 20. Il suo fondatore esce così dalla top ten degli uomini più ricchi del web

Il tracollo delle azioni Facebook dalla maxi Offerta Pubblica di Vendita di maggio è costata carissima al suo fondatore e n.1: Mark Zuckerberg ha perso oltre 9 miliardi di dollari. La fortuna del 28enne genio del web è infatti basata sui 503,6 milioni di azioni Facebook che dal loro massimo di 38 dollari, il giorno della quotazione lo scorso 18 maggio, sono quasi dimezzate crollando a quota 20. Secondo Bloomberg l'attuale patrimonio di Mr.Facebook è quindi di "soli" 10,2 miliardi di dollari, insufficienti a mantenergli il posto nella lista dei primi 10 paperoni del web.

L'ultimo calo il titolo di Facebook lo ha subito giovedì scorso, quando è sceso a 20,04 dollari, , complice anche i deludenti dati trimestrali. In una giornata quindi ha subito un calo del 4%, con una perdita secca di 423 milioni di dollari: Dall'inizio della quotazione è uno scivolone del 47% dalla quotazione della società. E Zuckerberg non se la può neanche prendere con la crisi mondiale. Secondo Bloomberg, infatti i rialzi delle borse mondiali di venerdì (con l'eccezione appunto del titolo Facebook) hanno fatto guadagnare ai 40 uomini più ricchi nel mondo ben 19,4 miliardi di dollari in un colpo solo. Qualche esempio di come sono andate le cose in Borsa per i 'paperoni' del mondo? Eike Batista, uomo più ricco del Brasile, in settimana ha portato a casa un 'bottino' di 65 milioni di dollari. Mentre Bernard Arnault (Lvmh) ha messo in tasca, sempre in settimana, 474 milioni.

Leggi tutto