Apple paga 60 milioni per usare il marchio iPad in Cina

1' di lettura

Il colosso di Cupertino ha chiuso la disputa con la società cinese Proview Technology che fino al  2009 aveva commercializzato un prodotto con lo stesso nome e aveva fatto ricorso affermando di detenerne i diritti esclusivi

La Apple ha accettato di pagare 60 milioni di dollari alla cinese Proview Technology di Shenzhen per terminare la disputa sulla proprietà del marchio iPad e poterlo usare così anche in Cina.
Il colosso Usa, infatti, ha firmato un accordo con la società che fino al 2009 ha commercializzato un computer denominato IPAD e che aveva fatto ricorso ai tribunali cinesi affermando di detenere i diritti per l'uso di quel nome in Cina. In realtà la Apple aveva comprato nel 2009 i diritti sul marchio iPad dalla Proview di Taiwan, ma la filiale cinese dell'azienda affermava che quest'ultima non aveva il diritto di vendere anche i diritti per la Cina continentale.
"Il caso è chiuso", ha affermato Ma Dongxiao, avvocato della  controllata cinese di Proview, con sede a Shenzhen, che detiene il  marchio in Cina. L'accordo è stato raggiunto la scorsa settimana con la mediazione della Corte del Popolo.
La società di Cupertino ha trasferito già i soldi al conto corrente che ha deciso l'Alta Corte del Guangdong, dove si è tenuta la causa.

Leggi tutto