Istat: aumentano i precari sopra i 34 anni

1' di lettura

Secondo i dati dell’Istituto Nazionale di Statistica, nel primo trimestre del 2012 i contratti a tempo determinato nella fascia d’età tra i 35 e i 64 anni sono cresciuti del 44%. E salgono anche le ore di lavoro. I DATI

Il lavoro precario non riguarda solo i giovani. Secondo gli ultimi dati Istat, nel primo trimestre del 2012 si è registrata un’impennata di contratti a tempo determinato per i lavoratori di età compresa nella fascia 35-64 anni. Si tratta di un aumento del 43,8% dal 2004. In totale, nella fascia presa in esame, sono 969mila i dipendenti senza posto fisso.

Inoltre, le ore lavorate per dipendente sono aumentate dello 0,2% rispetto allo stesso trimestre del 2011. Gli “straordinari” maggiori, fanno sapere dall’Istat, si registrano nel settore dei servizi di informazione e comunicazione (+2,2%).

Leggi tutto