Eurogruppo: teleconferenza d'urgenza sulla Spagna

Il presidente dell'Eurogruppo Jean-Claude Juncker e il ministro spagnolo De Guindos
1' di lettura

I ministri delle Finanze si riuniranno alle 16 per discutere di una possibile richiesta di finanziamenti da parte di Madrid a sostegno del sistema bancario. Ma il ministro iberico assicura: "Per il momento non chiediamo aiuti"

I ministri delle Finanze dell'Eurogruppo si riuniranno alle 16 in teleconferenza per un confronto sulla situazione spagnola, nell'ottica di una possibile richiesta di aiuti da parte di Madrid a sostegno del sistema bancario. A rivelarlo fonti diplomatiche europee. La notizia è stata poi confermata a El Pais online dal portavoce del presidente dell'Eurogruppo Jean-Claude Juncker, che ha precisato come la riunione sarà a livello ministeriale e non di sottosegretari come era stato ipotizzato in un primo tempo da media spagnoli.

Secondo le fonti non sono sul tavolo "né il calendario e nemmeno la scelta dello strumento" per ricapitalizzare le banche spagnole. I ministri dell'Eurogruppo, però, dovrebbero indicare "alcune condizioni per il settore bancario" che la Spagna sarebbe tenuta a rispettare per ottenere gli aiuti. La zona euro, comunque, si aspetta una richiesta di aiuto da parte di Madrid "in qualsiasi momento".

La richiesta di aiuto da parte della Spagna è attesa, dopo che l'Fmi ha rivelato che le banche spagnole hanno bisogno di almeno 40 miliardi di euro di ricapitalizzazione per far fronte a un nuovo deterioramento dell'economia. Il ministero spagnolo dell'Economia Luis De Guindos ha detto però alla France Presse che "non è cambiato nulla" nella posizione della Spagna, che per il momento non chiede ancora aiuti europei per le sue banche.

Leggi tutto