La Ue smentisce il piano salva euro

1' di lettura

Il progetto, secondo indiscrezioni del settimanale tedesco Welt am Sonntag, avrebbe previsto una maggiore integrazione europea su diversi campi, dal settore bancario al welfare. Sarebbero coinvolti Draghi, Barroso, Juncker e Van Rompuy

Giornata di intensa volatilità per i mercati, 'orfani' di Londra chiusa per i festeggiamenti della Regina. Non si allenta invece la tensione sullo spread, che è in discesa a 453 punti. Intanto, da Bruxelles la portavoce Pia Ahrenkilde Hansen smentisce l'esistenza di un piano segreto per salvare la moneta unica: non c'è "nessun piano segreto per ristrutturare l'Unione europea o di salvataggio dell'Euro". E ha aggiunto: "Si sta facendo confusione: il presidente Barroso è al lavoro con i presidenti del Consiglio Herman Van Rompuy, dell'Eurogruppo Jean Claude Juncker e della Bce Mario Draghi per approfondire l'Unione economica e monetaria, come da mandato dei leader in occasione del vertice informale del 23 maggio scorso".

La precisazione arriva dopo le rivelazione fatte dalla stampa che ha dato notizia dell'esistenza di un piano segreto per rafforzare l'euro e dimostrare al mondo che, dopo due anni di crisi, l'Unione europea può dire di avere imboccato la strada giusta. Questo quanto sostiene il domenicale tedesco Welt am Sonntag secondo cui la Banca centrale europea (Bce) e la Ue stanno mettendo a punto questa sorta di superpiano per una "nuova Europa".

Leggi tutto