Unicredit: "Difficoltà di accesso al credito"

1' di lettura

L'amministratore delegato Ghizzoni: "Inutile accampare scuse, negli ultimi 4 mesi abbiamo avuto dei problemi". E annuncia: "A breve 40 miliardi a disposizione per le imprese e 35 per le famiglie"

Guarda anche:
L'Italia che lotta per non perdere il lavoro

(In fondo all'articolo tutti i video sulla crisi)

"Non mi sono mai nascosto accampando scuse, è vero, ci sono state difficoltà di accesso al credito soprattutto negli ultimi 4 mesi".
A dirlo, Federico Ghizzoni, amministratore delegato di Unicredit, parlando a margine dell'inaugurazione di una filiale a Firenze. "
Dopo i numerosi inviti alle banche a concedere maggiore credito (inviti arrivati tra l'altro anche dal governatore di Bankitalia), Ghizzoni ha confermato che Unicredit metterà a disposizione 40 miliardi di credito addizionale per le Pmi nei prossimi 3 anni, e 35 mld per le famiglie.

Il vero obiettivo di Unicredit, ha ribadito Ghizzoni, "è la scommessa sull'Italia: siamo presenti in tanti paesi, quasi 40, e alcuni crescono più dall'Italia", quindi è possibile ottenere "un ritorno sul capitale più alto".
Ciononostante, ha aggiunto, "uno degli sforzi maggiori dei prossimi 3-4 anni per noi sarà far tornare l'Italia a un livello di redditività e di soddisfazione in termini di impresa importante. Nonostante tutto crediamo in questo Paese".

Leggi tutto