Monti: "E' l'Italia che ha fatto grande la Fiat". VIDEO

1' di lettura

A Torino per la chiusura delle celebrazioni per i 150 anni dell'Unità d'Italia il presidente del Consiglio lancia una piccola stoccata all'azienda automobilistica: "Ricordi quanto impegno, talento e sudore degli italiani hanno contribuito a farla grande"

Guarda anche:
La Fiat e Marchionne: TUTTE LE FOTO
Marchionne: stabilimenti salvi se esportiamo in Usa
La Fiom in piazza. Landini alla Fiat: "Basta autoritarismo"

"Fiat ha fatto grande questo Paese, cosi come il Paese l'ha fatta grande e sono sicuro che questo continuerà a essere il patrimonio per il futuro se il grande gruppo si ricorderà quanto impegno, talento e sudore degli italiani hanno contribuito a renderla grande". Cosi' il Premier Mario Monti, tra gli applausi, nel suo intervento questa sera al Concerto conclusivo delle celebrazioni di Italia 150 a Torino. "E se gli italiani - ha aggiunto - pur fieri di guardare al loro passato, avranno presente che nel presente e men che meno nel futuro si può pensare di avere diritto al mantenimento di un'impresa, in un mondo che è aperto, competitivo, nel quale dobbiamo tutti renderci efficienti e attraenti, altrimenti non solo non manterremo ciò che sentiamo italiano ma non saremmo grandi proponenti della localizzazione delle imprese".

Mario Monti è anche intervenuto sulla Tav. Accolto a Torino da molti contestatori, che protestavano proprio contro la linea ad alta velocità tra Torino e Lione, il presidente del Consiglio ha voluto ribadire la necessità dell'opera. Ricordando che la Tav "non è solo la Torino-Lione, ma fa parte di un grande corridoio transeuropeo", Monti ha detto che è "arrivato il momento di eseguire quest'opera. Altrimenti, bisogna prendersi la responsabilità di far slittare la penisola italiana verso un tuffo nel Mediterraneo e un distacco dall'Europa. Non credo che nessuno possa volere questo".

Leggi tutto