Moody's boccia il decreto Salva-Italia: "Affonderà il Pil"

1' di lettura

L'agenzia di rating prevede che quest'anno il prodotto interno lordo del nostro Paese segnerà un calo dell'1% e la disoccupazione salirà dall'8,2% all'8,8%. "Difficoltà crescenti delle famiglie nei pagamenti"

Il cosiddetto decreto Salva-Italia "ridurrà il reddito disponibile delle famiglie" e l'economia italiana segnerà un calo dell'1% nel 2012. E' quanto sostiene Moody's,  che stima un calo del Pil dopo una crescita di appena lo 0,6% nel 2011.
In un rapporto, l'agenzia annuncia una previsione di crescita della disoccupazione dall'8,2% dell'anno passato all'8,8%, un elemento che - si legge ancora - potrebbe provocare un aumento dei mancati rimborsi dei prestiti.

Infatti, spiega Moody's, la manovra Salva-Italia "ridurrà il reddito a disposizione delle famiglie" e i debitori "avranno maggiori difficoltà nei loro pagamenti".
L'agenzia, inoltre, prevede ripercussioni sui "prezzi immobiliari a causa dell'aumento delle tasse sulla proprietà". E questo "aumenterà le perdite sulle proprietà" soggette a ipoteca.

Leggi tutto