Merkel: "Nessun Paese può farsi carico dei debiti altrui"

La cancelliera tedesca Angela Merkel
1' di lettura

La cancelliera tedesca, in un'intervista alla Stampa, ribadisce le priorità: lavoro e crescita. E aggiunge: "Il futuro dell'Europa è l'unione politica". David Cameron: la tobin tax richiesta dalla Ue è una follia

Guarda anche:
Merkel: "Impressionata dalle riforme dell'Italia"
Liberalizzazioni: in arrivo fondi per debiti con le imprese
Liberalizzazioni, 500 notai e 5mila farmacie in più

Prosegue, anche a distanza, il dialogo tra Italia e Germania sulle strategie per risolvere la crisi dell' Eurozona. Da una parte, il presidente del Consiglio Mario Monti ribadisce la necessità che i fondi salva-Stati vengano dotati di risorse adeguate, dall'altra la cancelliera Angela Merkel che esclude un aumento. Piena sintonia, invece, sulla necessità per tutta l'Europa di puntare su crescita e lavoro.
Intanto, il premier inglese David Cameron torna a definire semplicemente "folle" il piano europeo per tassare le transazioni finanziarie. (GUARDA IL VIDEO)

Merkel e l'Europa politica - Il giorno dopo il voto favorevole della Camera sulla mozione unitaria sulla politica europea dell'Italia, Angela Merkel, in un'intervista a La Stampa afferma: "Nel futuro (dell'Europa, ndr) vedo l'Unione politica". Un'intervista esclusiva concessa per il lancio dello speciale 'Europa', promosso dal quotidiano diretto da Mario Calabresi, insieme ad altre cinque  grandi testate giornalistiche europee, Le Monde, El Pais, Suddeutsche Zeitung, The Guardian e Gazeta Wyborcza. (Guarda la rassegna stampa internazionale).
"La mia visione è l'Europa politica. L'Europa deve infatti percorrere la sua strada. Passo dopo passo, dobbiamo avvicinarci in ogni settore politico - dice Angela Merkel  - Ci accorgiamo  infatti sempre più che ogni tema affrontato ai nostri confini interessa anche noi e viceversa. L'Europa è politica interna".
Come si rispecchierà questo sul piano istituzionale e  strutturale? "Nel corso di un lungo processo - spiega - trasferiremo sempre più competenze alla Commissione, che poi per le competenze  europee funzionerà come un governo europeo. In questo quadro rientra  un parlamento forte. La seconda camera è costituita praticamente dal  Consiglio con i capi di governo. Ed infine abbiamo la Corte di  giustizia europea quale corte suprema. Questo - spiega la cancelliera  - potrebbe essere l'assetto futuro dell'Unione. Un prossimo futuro,  come ho già detto, e dopo molto passi intermedi".

Nessuno può farsi carico dei debiti degli altri - Nel corso dell'intervista la Merkel chiarisce il concetto di solidarietà nei confronti dei paesi in difficoltà: "Noi  aiutiamo i nostri partner con l'aspettativa che loro stessi compiano tutti gli sforzi possibili per migliorare la loro situazione"."Questo è quanto abbiamo fatto con l'Efsf e questo è quanto facciamo con  l'Esm".
"L'idea di questo meccanismo salva-Stati permanente - sottolinea - è venuta proprio dalla Germania. Noi siamo disposti a dare prova di solidarietà. Tuttavia noi abbiamo sempre anche segnalato che dobbiamo fornire aiuto sulla base dei Trattati dell'Unione Monetaria, che  dicono con grande chiarezza che nessun paese puo' farsi carico dei debiti dell'altro".

Leggi tutto
Prossimo articolo