Magistro: "Nel 2011 recuperati più di 11 miliardi evasi"

1' di lettura

Il direttore centrale dell'accertamento dell'Agenzia delle entrate a SkyTG24: “L'anno passato abbiamo affidato ad Equitalia la riscossione di somme 5 volte superiori a quell'importo, ma chi deve pagare si sottrae in tutte le forme possibili”

Guarda anche:
Cortina e il blitz: nei negozi +400% d'incassi
Evasione, un'emergenza da 150 miliardi l'anno
Sul web arrivano gli attivisti dello scontrino

"Nel 2011 superiamo sicuramente gli 11 miliardi di recupero di entrate". A dirlo, a SkyTG24, il direttore centrale dell'accertamento dell'Agenzia delle entrate Luigi Magistro, nel corso della trasmissione Rapporto Carelli.
"Sono cifre enormi - ha spiegato Magistro - e a questi si aggiungono quelli che abbiamo contestato e non incassato. L'anno passato abbiamo affidato ad Equitalia per la riscossione 5 volte quell'importo, quindi circa 50 miliardi".
"Una parte è ferma e riscossa solo provvisoriamente. Quindi questo deve far pensare quanto non entra nelle casse dello Stato per la furbizia di chi deve pagare e si sottrae in tutte le forme possibili e inimmaginabili. Ci sono centinaia di migliaia di evasori che sfuggono".
A proposito del numero dei controlli effettuati dall'Agenzia delle Entrate, Magistro ha invece spiegato come "ogni anno se ne facciano più di un milione e mezzo e nella maggior parte di questi controlli riscontriamo irregolarità più o meno gravi".

Leggi tutto