Rincari, nel 2012 stangata da 2mila euro a famiglia

1' di lettura

Non solo Imu e carburanti. Secondo le associazioni dei consumatori, il prossimo anno gli aumenti interesseranno anche generi alimentari, settore dei trasporti, luce, gas. TUTTI I DATI

Il 2012 rischia di essere peggiore del 2011, e gli aumenti di prezzi e tariffe toccheranno quota +2.103 euro a famiglia. E' la previsione dell'Onf, l'Osservatorio Nazionale Federconsumatori. Saranno "aumenti insostenibili che determineranno pesantissime ricadute sullo stile di vita delle famiglie e sull'intera economia, che dovrà continuare a fare i conti con una profonda e prolungata crisi dei consumi".
"E' ora di puntare sul rilancio: ripresa della domanda di mercato, liberalizzazioni e investimenti per l'innovazione e lo sviluppo tecnologico. Questi dovranno essere i "buoni propositi" del Governo per l'anno nuovo" dichiarano Rosario Trefiletti ed Elio Lannutti, Presidenti di Federconsumatori e Adusbef.

Ecco una tabella con le previsioni degli aumenti 2012 voce per voce.      

ALIMENTAZIONE - 392 euro

TRENI (ANCHE PENDOLARI) - 81 euro

TRASPORTO PUBBLICO LOCALE - 48 euro

SERVIZI BANCARI, MUTUI, BOLLI - 93 euro

CARBURANTI (COMPRESE ACCISE REGIONI) - 192 euro

DERIVATI PETROLIO, DETERSIVI, PLASTICHE - 123 euro

ASSICURAZIONE AUTO - 78 euro

TARIFFE AUTOSTRADALI  - 53 euro

TARIFFE GAS - 113 euro

TARIFFE ELETTRICITA' - 72 euro 

TARIFFE ACQUA - 22 euro

TARIFFE RIFIUTI - 53 euro

RISCALDAMENTO - 195 euro

AUMENTO IVA (DA SETTEMBRE) - 93 euro

ADDIZIONALI REGIONALI - 90 euro

IMU PRIMA CASA - 405 euro
--------------------------------------------------------
TOTALE                                            2.103 euro    

Leggi tutto