Barroso: riformare il mercato del lavoro. Spazio ai giovani

1' di lettura

Il presidente della Commissione Europea ha presentato un'iniziativa per combattere la disoccupazione giovanile: "Bisogna affrontare problemi sistemici a partire dall'abbandono scolastico". GUARDA L'INFOGRAFICA CON I DATI EUROSTAT

Guarda anche
Lavoro, Bonanni alla Fornero: "Quelli preoccupati siamo noi"
Articolo 18: è scontro tra governo e sindacati
Fornero: basta precariato, servono contratti veri

"Bisogna riformare il mercato del lavoro per agevolare l'ingresso dei giovani": lo ha detto il presidente della Commissione Ue Josè Barroso presentando la nuova iniziativa di Bruxelles per combattere la disoccupazione giovanile. Mentre in Italia si acuisce lo scontro tra governo e sindacati sulla riforma del mercato del lavoro (con il botta e risposta tra governo  e sindacati sull'art.18 dello Statuto dei lavoratori) il tema tiene banco anche a livello europeo.

Barroso ricorda che "un giovane su cinque in Europa non trova lavoro, in alcuni Stati si arriva al 50%". Per questo, la Commissione nella sua ultima riunione del 2011 ha lanciato un'iniziativa per stimolare gli Stati a combattere la disoccupazione giovanile. "Bisogna affrontare problemi sistemici, a partire da quello dell'abbandono scolastico", ha detto Barroso, anticipando che "nel 2012 la Commissione varerà su questo raccomandazioni specifiche per gli Stati membri".

I dati Eurostat sulla disoccupazione giovanile dal 1983 a oggi

Leggi tutto