L'agenzia Fitch: il rating dell'Italia è a rischio

1' di lettura

In pericolo anche la posizione di Spagna, Belgio, Slovenia, Cipro e Irlanda. Abbassato l'outlook della Francia da stabile a negativo, anche se per ora Parigi resta classificata con la tripla A

Nel giorno in cui la manovra del governo Monti incassa la fiducia alla Camera, l'Italia finisce sotto la lente di Fitch. L'agenzia di rating ha infatti messo sotto osservazione con 'creditwatch' negativo il giudizio di merito dell'Italia con minaccia di declassamento alla fine della revisione, prevista per il mese prossimo.
Con l'Italia, l'agenzia Usa minaccia di sforbiciare anche il rating di Spagna, Belgio, Slovenia, Cipro e Irlanda perché i timori che aleggiano su Eurolandia restano "pressanti e non sono stati attenuati" dall'ultimo vertice Ue, spiega Fitch, sottolineando che "desta particolare preoccupazione l'assenza di un piano finanziario credibile".
Secondo l'agenzia di rating "è necessario un coinvolgimento più attivo della Bce" per risolvere la crisi dei debiti sovrani nel Vecchio Continente. Senza una vera è propria soluzione, aggiunge Fitch, "la crisi continuerà e sarà caratterizzata da episodi di altissima volatilità sui mercati che minacceranno soprattutto i governi di quei Paesi con un elevato debito pubblico".

Fitch ha deciso inoltre di abbassare l'outlook della Francia da stabile a negativo, confermando comunque la tripla A di Parigi. L'oulook negativo, spiega l'agenzia, "indica che ci sono poco più del 50% delle possibilità di un abbassamento del rating da qui a due anni".
Secondo Fitch, in particolare, la Francia è più esposta alla crisi rispetto agli altri Paesi dell'area euro che vantano una tripla A.
Inoltre il rapporto debito-pil di Parigi dovrebbe salire al 92% nel 2014. Dalla capitale francese il governo "ha preso atto" della decisone dell'agenzia di rating, sottolineando la determinazione del Paese di abbattere il deficit. "Il governo è determinato a proseguire la sua azione al servizio della crescita, della competititvità, dell'occupazione e della riduzione del deficit", ha detto il ministro delle finanze Francois Baroin.

Fitch ha abbassato il rating sull'Italia da 'AA-' ad 'A+' con outlook negativo ad ottobre e nei giorni scorsi aveva promosso il pacchetto di misure messo a punto dal governo Monti per rimettere a posto le finanze pubbliche dell'Italia. "La manovra varata dal governo italiano allenta la tensione sul rating del Paese nel breve termine, rafforzando la propria credibilita' nel tentativo di arrivare al pareggio di bilancio nel 2013", aveva affermato l'agenzia Usa.

Leggi tutto